I racconti delle ultime gare a cui ha partecipato Andrea Babici. Pool Sport Trieste

I racconti delle ultime gare a cui ha partecipato Andrea Babici.   Pool Sport Trieste

Pool Sport Trieste Associazione sportiva dilettantistica senza scopo di lucro.

I racconti delle ultime gare a cui ha partecipato Andrea Babici.

Sabato 28 agosto, ho preso parte al Triathlon Olimpico di Faakersee, gara che mi piace molto al pari dell''olimpico di

Klagenfurt e poi perche'' la presenza dei triestini e'' numerosa; quindi e'' bene non mancare.

Personalmente ho fatto una bella gara, sono uscito dall''acqua con un buon parziale, forse mancava qualche metro!

In bici bene il primo dei quattro giri previsti, poi la brutta sorpresa! Il copertone posteriore si stava lentamente sgonfiando, mi mancavano ancora 30 KM circa e non sapevo se avrei finito la gara; il morale era a pezzi e vedevo che tutti mi stavano superando, anche le donne! ho tenuto duro rischiando anche di cadere ma sono riuscito ad arrivare in zona cambio. La corsa non e'' andata male, ho migliorato di circa un minuto dalla scorsa edizione, peccato per quei 4- 5 minuti persi in bici, non avrei certo vinto niente, ma avrei impensierito di piu'' i miei avversari; andrà meglio la prossima volta.

TRIATHLON LUNGO DI BELLAGIO (Campionati Italiano)

Venerdi 20 agosto siamo partiti per recarci sul lago di Lecco, piu'' precisamente a Bellagio, localita'' turistica situataal centro della famosa diramazione del lago. Il posto era d''avvero incantevole, ovviamente non ci siamo andati per trascorrervi le vacanze ma bensi'' per partecipare al comolakeman; una gara di tutto rispetto con distanze di poco inferiori ad un iroman. 4 km. di nuoto, 120 km. di bici e 30 km. di corsa. E'' stata sicuramente una gara che ho sottovalutato o che forse non sentivo particolarmente, insomma credo che non ci stavo troppo con la testa ! Dopo la frazione natatoria caraterizzata da una forte corrente contraria, mi sono accorto che del gran dispendio di energie profuse e durante la corsa in bici ho avvertito pienamente una forte di crisi, probabilmente oltre alle forze anche lo spirito mancava ed e'' stata proprio questa condizione che mi ha indotto al ritiro durante il secondo giro di percorrenza. Una esperienza molto difficile per me e sopratutto ho provato dispiacere per il nostro Team consapevole della sponsorizzazione per questa gara. Il futuro sara'' giudice del mio impegno e sicuramente ritrovero'' la serenita giusta per gareggiare dimostrando so-

pratutto a me stesso di essere un "IRONMAN"

Quest''anno il campionato italiano sulla distanza olimpica si e'' svolto a Tarzo sul lago di Revine. Dal mio punto di vista dato che la muta era proibita, sono partito ulteriolmente penalizzato, ma confidavo in un buon "crono" nella frazione di bici che a detta di molti era caratterizzato da un percorso abbastanza selettivo. Cosi'' e'' stato; qui mi sono divertito un sacco sono riuscito a rimontare molte posizioni, sebbene la corsa presentasse dei tratti di leggera salita spezzando il ritmo di gara che mi era imposto, ma all''improviso dietro l''angolo "l''imprevisto", ho sentito un forte dolore alla caviglia destra ed

allora che ho dato fondo alla volonta'' di terminare la gara a qualunque costo. Dopo pochi minuti l''aver tagliato il traguardo mi sono reso conto che malgrado il mio problema l''aver partecipato e'' stato sicuramente una bella cosa; confortato da una seria ed organizzata gara che mi ha lasciato un bel ricordo regalandomi una un''altra occasione di vita.